La potatura delle piante è più facile di quanto si pensi ed è importante per un giardino sano e produttivo. In questo post scoprirete tutto quello che c'è da sapere su quando e come potare le piante, compresi i metodi da usare, gli strumenti e i consigli più semplici per potare tutti i tipi di piante perenni, ortaggi, erbe, alberi e arbusti.

Se temete che potare le piante sia troppo complicato o che possiate sbagliare e uccidere qualcosa, siete nel posto giusto!

La potatura delle piante può essere un argomento che intimidisce i nuovi giardinieri e sembra essere una di quelle cose che stressano molto le persone. Ma non preoccupatevi: ve la renderò super facile.

Che si tratti di potare gli alberi, di dare la testa ai fiori o di sfoltire le piante, vi guiderò passo dopo passo.

Alla fine, vi sentirete sicuri di poter imparare con successo a sfoltire o potare qualsiasi pianta.

Guida completa alla potatura delle piante

So che la potatura delle piante può sembrare una cosa molto spaventosa. Potreste persino pensare di dover sapere esattamente come potare ogni singola pianta del vostro giardino prima di toccare una forbice.

Ma non è affatto vero: fidatevi, non è poi così difficile!

Innanzitutto, invece di considerarlo un lavoro a sé stante, pensatelo come qualcosa da fare regolarmente per tenere in ordine il giardino. Probabilmente lo state già facendo!

Potatura dei fiori di spirea degli anni scorsi a fine primavera

Che cos'è la potatura?

La potatura, detta anche rifinitura, è l'atto di tagliare rami, fusti, fiori o altre parti di un albero, di un arbusto o di qualsiasi altro tipo di pianta in modo utile.

Molti tipi di piante traggono beneficio dalla potatura: alcune lo richiedono regolarmente, mentre altre crescono bene anche se non vengono mai potate.

Perché potare le piante?

Ci sono molti motivi per potare le piante, non solo per dare un aspetto curato al giardino, ma anche per evitare che le piante diventino cresciute in modo eccessivo.

Una potatura regolare aiuta anche a prevenire problemi di parassiti e malattie e favorisce una nuova crescita sana, oltre che un'abbondante fioritura e fruttificazione.

Anche se non è necessario per tutte le piante, può essere importante per farle crescere al meglio e produrre tonnellate di splendidi fiori, frutti o verdure per noi.

Tagliare i rami morti delle rose in estate

Vantaggi della potatura delle piante

Una potatura regolare è molto utile per mantenere il giardino in salute e con un aspetto ottimale. Se non siete ancora convinti, ecco alcuni dei principali benefici della potatura regolare delle piante...

  • Promuove la salute delle piante - La rimozione dei rami morti o morenti consente alla pianta di concentrare le proprie energie sulla produzione di una crescita fresca e sana.
  • Favorisce la ramificazione, la fioritura e la fruttificazione. - La potatura dei rami in eccesso, degli steli o di altri arti estranei concentra l'energia della pianta sui rami da fiore o da frutto.
  • Controlla le dimensioni e la forma - Una potatura di manutenzione regolare impedisce a piante, arbusti e alberi di crescere eccessivamente e di occupare lo spazio, oltre a mantenerli in forma.
  • Previene le malattie - Mantenere il giardino libero da qualsiasi materiale vegetale morto aiuta a prevenire problemi di insetti e malattie.

Tecniche e metodi di potatura

Le tecniche di potatura delle piante sono numerose e forse ne conoscete già qualcuna e forse ne utilizzate già qualcuna nel vostro giardino.

Decapitazione

Il termine "deadheading" si riferisce alla rimozione dei fiori da una pianta dopo che questa ha finito di fiorire. Rimuovere i fiori sbiaditi prima che abbiano la possibilità di mettere i semi favorisce nuove fioriture e previene l'autosemina.

Questo incoraggia anche le piante perenni a concentrarsi sulla formazione del nuovo fogliame e ad accumulare energia per le fioriture del prossimo anno, piuttosto che sprecare energia per produrre semi.

Questo è particolarmente indicato per gli autoseminatori aggressivi, come l'erba cipollina, l'aquilegia, la rosa canina e la salvia.

La decapitazione è utile anche per i fiori annuali, come le calendule, le zinnie e i gerani: la rimozione dei fiori esauriti incoraggia la pianta a produrre più boccioli, garantendo una fioritura più lunga.

Sia per le annuali che per le perenni, si può semplicemente rimuovere il fiore sbiadito o tagliare l'intera spiga floreale. Gli steli dei fiori possono essere tagliati fino a terra o al livello necessario per nasconderli alla vista.

Decapitazione dei fiori nel mio giardino

Diradamento

Quando le piante diventano spesse e dense al centro, sono più inclini a essere infettate da malattie fungine come l'oidio.

Inoltre, possono iniziare a morire al centro perché i rami centrali affollati vengono soffocati o non ricevono abbastanza sole.

Il diradamento è un metodo di potatura utilizzato per aprirle e consentire un migliore flusso d'aria. Rimuovete alcuni dei rami al centro, lasciando che i più sani crescano senza malattie.

Potatura di manutenzione

È bene prendere l'abitudine di controllare regolarmente il giardino, tagliando le foglie morte o malate, in modo da mantenerlo sano e in ottimo stato.

La potatura di mantenimento è ideale per rimuovere le foglie morte o morenti dalle piante perenni dopo la fine della loro fioritura estiva.

In questo modo si apre lo spazio intorno alla perenne esaurita, facendo risaltare le altre che stanno fiorendo e dando loro molto spazio per crescere.

Potatura dura

Se non vengono potate con regolarità, alcune piante diventano talmente cresciute che l'unico modo per riportarle al loro splendore originale è dare loro un taglio drastico.

La potatura dura consiste nel tagliare una pianta in modo che sia molto più corta di prima. La quantità esatta dipende dalla pianta specifica.

Ma fate attenzione a questo metodo: usatelo solo se sapete cosa state facendo, perché alcune piante non ricrescono se vengono potate troppo.

Pizzicare

A volte non c'è nemmeno bisogno di prendere i potatori per fare qualche taglio veloce: bastano le dita.

La pizzicatura è un ottimo modo per eliminare rapidamente i fiori morti, ma si può anche pizzicare la tenera nuova crescita di alcune piante per controllarne la forma, le dimensioni o il portamento a cespuglio.

Pizzicare le piante di pomodoro per aumentare la resa

Quando potare le piante

C'è un segreto che rende super facile capire il momento migliore per la potatura delle piante: siete pronti? Eccolo...

Come regola generale, è bene potare le piante dopo la fine della loro fioritura.

Tutto qui! Voglio dire, onestamente, quanto è facile?!

Ma, come ho detto, questa è solo una regola generale. Alcune piante hanno bisogno di essere potate in modo più strategico, mentre altre non sono molto esigenti. Di solito è meglio potare le piante alla fine dell'inverno o all'inizio della primavera, o durante l'estate.

Fine inverno/inizio primavera

Alcuni tipi di piante, soprattutto arbusti e alberi, danno il meglio di sé se potati alla fine dell'inverno o all'inizio della primavera, in modo da prevenire le malattie e favorire la fioritura o la produzione di frutti.

Se non siete sicuri di quello che state facendo, prima di potare aspettate di vedere la formazione di nuove gemme sulla pianta: in questo modo avrete un'idea più precisa di dove effettuare i tagli sui rami senza nuova crescita.

Estate

Nel bel mezzo dell'estate, alcune aree del giardino possono iniziare ad avere un aspetto stanco, troppo cresciuto e persino infestante. Per mantenere l'aspetto migliore del vostro giardino, tagliate regolarmente le piante perenni esauste durante l'estate.

Questo aiuterà anche a far risaltare le fioriture in corso e a mantenere l'ordine per tutta l'estate. Alcune piante tagliate si riempiranno di nuovo e sembreranno rivitalizzate.

Non tagliate però il fogliame delle piante perenni fino a terra in estate, a meno che non sia morto da solo: le foglie servono per accumulare energia per la fioritura dell'anno successivo.

I miei attrezzi per la potatura del giardino pronti per l'uso

Strumenti per la potatura delle piante

A meno che non stiate solo pizzicando le vostre piante, avrete bisogno di strumenti per la potatura. Usare lo strumento giusto per il lavoro non solo vi renderà più facile, ma sarà anche più sicuro e salutare per le vostre piante.

Ecco alcuni dei tipi di attrezzi più comuni per la potatura di tutti i tipi di piante, alberi e arbusti. Potreste non aver bisogno di tutti questi attrezzi, ma probabilmente ne avrete bisogno di più di uno.

Potatori manuali

I potatori manuali, o forbici da potatura, sono probabilmente l'attrezzo di rifinitura più vario che si possa possedere. Sono perfetti per qualsiasi tipo di piccolo progetto in cui sia necessaria la precisione piuttosto che la potenza.

Sono la scelta migliore per la decapitazione di piante perenni, per la potatura di piccoli rami di arbusti legnosi o di viti e per la potatura di ortaggi indisciplinati.

I tre che consiglio a tutti i giardinieri di avere nel loro capanno degli attrezzi sono un potatore manuale per usi generici, un paio di microforbici per lavori di precisione e uno per lavori pesanti per i rami più spessi.

Tronchesi

I troncarami sono il passo successivo ai potatori manuali e sono eccellenti per i fusti e i rami legnosi più pesanti fino a 1,5″ di diametro.

I troncarami escono dal capanno degli attrezzi quando è necessario potare gli arbusti o gli alberi più grandi, ma sono anche utili per tagliare le piante perenni più spesse e legnose.

Utilizzo di un troncarami per potare i rami degli alberi

Sega per potatura

La sega da potatura è una lama seghettata stretta e maneggevole, ideale per i rami di diametro superiore a 2". Questi rami su alberi da frutto o da fiore richiedono uno sforzo supplementare per un taglio netto.

La lama stretta permette di entrare negli spazi stretti dove i rami si uniscono, pur riuscendo a tagliare gli alberi più grandi.

È anche possibile acquistare un manico allungabile per una sega da potatura, per raggiungere il punto più alto di un albero senza dover stare in equilibrio su una scala.

Tagliasiepi

I tagliasiepi a motore (elettrici o a gas) sono la scelta migliore per dare forma a siepi e arbusti, e sono ottimi anche per tagliare le piante perenni durante la pulizia del giardino.

Le lame piccole e affilate sono ideali per tagliare le punte strette dei rami e la nuova crescita, piuttosto che per i lavori di potatura più pesanti.

Cesoie per siepi

Le cesoie per siepi funzionano in modo simile ai tagliasiepi, ma in modo manuale: assomigliano a un paio di forbici giganti e sono adatte a tagliare grandi quantità di piccoli steli in una sola volta.

Si possono usare anche per tagliare le erbe perenni o altre piante prolifiche a stelo stretto alla fine della stagione di crescita.

Tagliare le piante perenni con le cesoie per siepi

Come potare le piante

Prima di iniziare, è molto importante che i vostri attrezzi siano puliti e affilati. Potete disinfettarli lavandoli con acqua e sapone o semplicemente immergendo le lame in alcool per sfregamento e pulendole.

È particolarmente importante farlo dopo aver tagliato il materiale malato, per evitare di infettare accidentalmente altre piante.

Qui trovate le istruzioni passo passo per la pulizia e l'affilatura degli attrezzi da giardino. Di seguito trovate i consigli per la potatura di piante, alberi e arbusti...

Arbusti

Arbusti da fiore (ad esempio: lillà, rose, weigela, salvia russa, hydrengea, lavanda): potate la crescita morta fino ai primi germogli di ogni stelo (o fino a terra se non c'è nuova crescita su quello stelo).

I cespugli come i lillà e le weigelas possono essere potati un po' più corti ogni pochi anni per evitare che si diradino al centro.

Rimozione dei fiori di ortensia morti in primavera

Alberi

Alberi da fiore e da frutto (es.: tiglio, ciliegio, melo, crabapple): tagliate i rami morti o danneggiati in qualsiasi momento dell'anno.

Si possono anche potare gli alberi per evitare che diventino troppo fitti e per consentire un migliore flusso d'aria (questo è importante per gli alberi da frutto).

Tagliate regolarmente i polloni che crescono dal tronco: non solo hanno un brutto aspetto, ma rubano energia all'albero.

Qui trovate istruzioni dettagliate passo passo per la potatura dei rami degli alberi.

Taglio del nostro tiglio con la sega da potatura

Viti

Viti (es. caprifoglio, clematide): potate i rampicanti morti che non hanno una nuova crescita, in modo da mantenere un aspetto gradevole e la loro forma e dimensione.

Tagliate appena sopra le nuove gemme fogliari e fate attenzione a non tagliare una vite al di sotto della nuova crescita (a volte possono aggrovigliarsi così tanto che è difficile vedere cosa state facendo).

Potatura delle viti morte all'inizio dell'estate

Piante perenni

Le piante perenni possono essere potate dopo la fine della loro fioritura: nella maggior parte dei casi è sufficiente tagliare gli steli dei fiori esauriti.

Potete anche tagliare le foglie per renderle più formose, ma non rimuovete troppo fogliame verde, perché le piante perenni in fiore e i bulbi primaverili hanno bisogno delle loro foglie per accumulare l'energia necessaria a fiorire di nuovo l'anno prossimo.

La potatura delle piante perenni è del tutto facoltativa, ma aiuta a non far sembrare il giardino bruciato e troppo cresciuto nel bel mezzo dell'estate.

Inoltre, è bene potare le piante che hanno terminato la loro fioritura, in modo da far risaltare le nuove fioriture. Date un bel taglio alle piante perenni troppo cresciute o dall'aspetto trasandato e rimuovete qualsiasi crescita gialla, debole o a zampa.

Tagliare i fiori di iris sbiaditi

Verdure & Erbe

In generale, la maggior parte degli ortaggi non ha bisogno di essere potata, quindi non dovrete dedicargli molto tempo.

Ma ci sono alcune verdure che traggono beneficio dall'essere potate di tanto in tanto, e ci sono altri motivi per cui potreste aver bisogno di andare nell'orto armati di un paio di potatori affilati.

Piante come i pomodori e le erbe aromatiche trarranno beneficio da potature o pizzicature regolari durante la stagione di crescita.

Questo non solo favorisce una crescita sana e una produzione abbondante di cibo, ma migliora anche la circolazione dell'aria, aiutando a prevenire malattie e funghi.

I rampicanti indisciplinati possono essere potati anche per controllarne le dimensioni o per farli crescere su un'ampia struttura anziché continuare a crescere in altezza e in lunghezza.

La potatura, inoltre, incoraggia gli ortaggi a concentrare le loro energie sulla maturazione dei frutti. Questo trucco è particolarmente utile verso la fine dell'estate, quando sono carichi di frutti acerbi.

La potatura del nuovo fogliame e l'eliminazione dei fiori consentiranno alla pianta di concentrarsi sulla maturazione dei frutti già presenti sulla vite, ottenendo un raccolto migliore nella tarda stagione.

Tagliare le erbe per favorire la ramificazione

Domande frequenti sulla potatura delle piante

In questa sezione risponderò ad alcune delle domande più frequenti sulla potatura delle piante. Se non trovate una risposta alle vostre domande, fatelo nei commenti qui sotto.

La potatura fa male alle piante?

Se si seguono le tecniche corrette, allora no, la potatura non fa male alle piante. I rischi principali sono la potatura eccessiva di piante che non ricresceranno e la diffusione di malattie con l'uso di strumenti sporchi o opachi.

Potare le piante aiuta a farle crescere?

Sì, assolutamente. Una corretta potatura è molto benefica per le piante: le aiuta a crescere ricche di fiori o frutti e le mantiene in salute. Un elenco completo è riportato nella sezione "Benefici della potatura".

Qual è lo scopo della potatura?

In poche parole, la potatura consente alle piante di concentrare le proprie energie sulla produzione di nuove foglie, fiori e frutti sani. Una potatura regolare previene inoltre le malattie e le infestazioni di insetti, mantenendo il giardino molto più sano. Per ulteriori informazioni, consultate la sezione precedente intitolata "Perché potare le piante".

Devo tagliare i fiori morti?

Sì. Tagliare i fiori spenti è un ottimo modo per prolungare il periodo di fioritura di una pianta e ottenere ancora più fiori. Per maggiori dettagli, consultare la sezione "Decapitazione".

La potatura delle piante è una parte importante del giardinaggio di successo, ma non deve intimidire o richiedere molto tempo. Fare solo una piccola potatura alla volta è molto utile per mantenere il giardino sano e bello per tutta la stagione.

Altri post sulla potatura delle piante

    Condividete i vostri consigli per la potatura delle piante nella sezione commenti qui sotto.

    Torna in alto